• Premiazione della quinta edizione di Tondo come il mondo
    25-05-2015
     A Milano lo scorso 25 maggio si è svolta l'assegnazione dei premi per il consueto concorso abbinato al corso di educazione ambientale “Tondo come il mondo”, giunto alla quinta edizione.
     
    Il progetto realizzato quest’anno ha avuto un focus su Milano in collaborazione con il Comune: tre premi sono stati destinati quindi alle scuole milanesi e altri tre premi sono stati assegnati a livello nazionale, come nelle passate edizioni.
     
    Tema di quest'anno è stato La segnaletica dell'ospitalità, ispirato ad Expo 2015. Alle classi meneghine e nazionali partecipanti è stata richiesta l’ideazione di almeno 5 segnali/cartelli d’accoglienza che fornissero indicazioni utili ai visitatori dell'Expo da tutto il mondo.
     
    Il primo premio nazionale è stato attribuito alla classe V A della scuola De Amicis di Dolo (VE), per aver saputo creare elementi di segnaletica originali e poetici, in cui convivono la funzionalità e la ricchezza di contenuti. Le riflessioni che trovano spazio sui segnali colgono in pieno i temi al centro di Expo: la sostenibilità alimentare, il legame tra nutrizione e amore, le domande sull’alimentazione del futuro, l’aspetto ludico del cibo, la contaminazione tra le varie tradizioni gastronomiche.
     
    Per l’originalità e la creatività mostrata nell’invenzione dei segnali - espressione del desiderio dei bambini di una città ideale, con scuole, parchi, luoghi di accoglienza per animali e persone nuovi e ricchi di poesia - il primo premio meneghino è stato assegnato alla classe III A della Scuola Primaria "Tommaso Grossi" di Milano, dove il 4 giugno si è svolta, alla presenza dell'Assessore all'Istruzione Francesco Cappelli, la premiazione.
     
    Per l'originalità e la profondità dei temi trattati, sono state inoltre assegnate diverse menzioni speciali, una sempre a Milano e 6 a livello nazionale, di cui 3 a carattere “locale” per valorizzare il lavoro di alcune classi o scuole dedicato a raccontare il proprio territorio. 
     
  • Premiazione della quarta edizione di Tondo come il mondo
    19-05-2014
    Come di consueto, lo scorso 19 maggio si è svolto il concorso abbinato al corso di educazione ambientale “Tondo come il mondo”, giunto alla quarta edizione.
    L’obiettivo dell’intero progetto è, come per le scorse edizioni, quello di far acquisire alle generazioni future una maggior consapevolezza dell’educazione ambientale, affrontando i temi del riciclo, del risparmio energetico e cercando di individuare i comportamenti migliori da adottare per rendere l’ambiente più sano e pulito.
    Il concorso prevedeva che gli alunni si trasformassero in giornalisti d’inchiesta, raccontando le buone pratiche o le situazioni negative che osservavano nel territorio circostante, attraverso filmati, immagini, articoli e tutto quello che l’immaginazione suggeriva.
     
    Dall'esame degli elaborati si intuisce che la possibilità di lavorare sugli argomenti proposti è stata una buona occasione per alunni, insegnanti e genitori per riflettere e prendere coscienza del fatto che le buone pratiche riguardanti i comportamenti da adottare nella vita quotidiana possono rappresentare un'occasione per vivere in armonia con l'ambiente.
    Le classi hanno lavorato con entusiasmo e attenzione, a volte descrivendo situazioni positive già consolidate nei loro comuni, altre denunciando situazioni difficili e a rischio.
    Sebbene gli elaborati fossero in alcuni casi meno creativi rispetto alle precedenti edizioni del concorso, è stato subito colto il livello di maturazione dei temi trattati, su un piano cognitivo, ma ancor più importante, su un piano emozionale. I bambini hanno chiaramente interagito attivamente con Tondo come il Mondo, ne hanno assorbito i concetti e li hanno fatti propri; così come gli insegnanti hanno dato prova di autentica ispirazione e passione.
     
    Gli elaborati totali pervenuti sono stati 117 provenienti da 107 classi, distribuite abbastanza uniformemente sul territorio nazionale.
     
    Alla Giuria sono stati presentati i 20 elaborati migliori più 10 riserve, attentamente preselezionati da personale esperto. I criteri per eleggere i 5 vincitori erano i seguenti:
    -aderenza ai temi indicati nel percorso ed efficacia dell’argomento scelto;
    -qualità ed originalità dei contenuti;
    -creatività e impatto estetico degli elaborati;
    -correttezza della scrittura.
     
  • Premiazione della terza edizione di Tondo come il mondo
    17-05-2013
    Si è tenuta a Firenze, presso la sede di Giunti Editore, la premiazione dei vincitori della terza edizione di TONDO COME IL MONDO. La giuria era composta da esperti di Fondazione Ambienta e Giunti editore.
    Tutti gli elaborati ricevuti – oltre 190 – si sono caratterizzati per la grande creatività e la notevole capacità di approfondimento sui temi del progetto. La giuria ha premiato dieci elaborati provenienti da tutto il territorio nazionale.
  • Workshop con Cristina Gabetti
    10-12-2012
    Fondazione Ambienta ha premiato la classe vincitrice del 1° premio del concorso Tondo come il mondo 2012 con un workshop di Cristina Gabetti, ospite dell'Istituto Sacra Famiglia di Torino, dove è stata accolta con calore ed entusiasmo dai bambini.
    La testimonianza dell'insegnante, Simonetta Piacenza:
     << Gentilissimi, questa mia per Ringraziarvi ancora una volta. La signora Gabetti è venuta a scuola e per tutti noi è stata una festa...ha lavorato coi bambini ed a fine giornata l'abbiamo omaggiata di ns elaborati.
    Grazie, il Vs concorso ci ha aperto nuovi orizzonti...e, restandoci ancora due anni di scuola primaria vedremo di lanciarci in qualche nuova impresa. A nome mio e dei miei allievi tanti cari saluti e un buon Natale!>>
  • Premiazione della seconda edizione diTondo come il mondo
    15-05-2012
    Si è tenuta a Firenze, presso la sede di Giunti Editore, la premiazione dei vincitori della seconda edizione di TONDO COME IL MONDO. La giuria era composta da esperti di Fondazione Ambienta, Aper e Giunti editore.
    Tutti gli elaborati ricevuti – oltre 180 – si sono caratterizzati per la grande creatività e la notevole capacità di approfondimento sui temi del progetto. La giuria ha premiato dieci elaborati provenienti da tutto il territorio nazionale.